Il vuoto dentro | quando non riesci a creare niente

Crediamo sempre di essere gli unici a sentirci così.
Cioè, lo sai che anche gli altri sentono dei vuoti, dei blocchi.
Ma solo tu ti senti così tanto così.

Ecco, dovresti smetterla di fartene una colpa, smettere di pensare che se produci meno degli altri allora sei meno competente. Smetti di compararti agli altri solo per misurare quanto sei peggiore di loro. O meglio, guardarsi intorno fa bene, ma cerca di farlo oggettivamente. Guarda chi sta più in alto ma anche chi sta più in basso.

E smetti di ripeterti che resterai sempre dove sei, che a nessuno interessa quello che fai, che è inutile esporti perché quello che fai non piace o serve a nessuno. Ricordati che anche tu ammiri qualcuno e che quella persona ha pensato queste stesse cose di sé, ma le ha accantonate per andare avanti.

Non fermarti se sono mesi o addirittura anni che ci provi e non ti sembra di aver combinato niente. Ci vogliono costanza e tantissima pazienza per raggiungere quello che desideri.

Smetti di ripeterti che il mondo è già pieno di persone che fanno il tuo stesso lavoro e che tu non servi. Se la pensi così, cerca di capire cosa puoi aggiungere di tuo che gli altri non possono dare.

Queste parole le scrivo pensando a te che leggi, ma le ripeto ogni giorno anche a me stessa. Spesso ho come la sensazione che la mia autostima frani come se stessi cercando di sollevare un cumulo di piume leggerissime tutte assieme. Ci provo, ma inevitabilmente volano più lontano. Ma ho deciso di credere che non sono l’unica ad avere dei momenti di instabilità. Ho deciso di credere che è perfettamente normale e che se un giorno non ce la faccio a fare qualcosa, proverò il giorno dopo.

Potresti farlo anche tu, se solo lo volessi.
Si tratta solo di decidere.
Ci vuoi credere?

CHEAP FESTIVAL 2018 | Call for artist entry

Come promesso, ho preparato qualcosa per la Call For Artist del CHEAP Festival.
Ve ne parlai già tempo fa in un altro post che non aspettavo altro che aprisse. 🙂  Anche il tema mi ha preso molto, Frammento/Unità, trovo che abbia davvero molte sfaccettature e letture, in particolare in questo momento storico.

Nell’epoca in cui il conformismo è la consuetudine, ci sentiamo individui unici come mai prima d’ora. Allo stesso tempo, in tutti gli angoli del mondo si fa sempre più prepotente questo sentore d’odio e violenza, spingendoci dentro un bisogno di sentirci di nuovo parte dell’umanità, di ritrovare un bene comune, di stringerci le mani senza paura. 

È questo quello che ho rappresentato nel mio poster che ho inviato la settimana scorsa ai ragazzi di CHEAP. I selezionati saranno annunciati a fine maggio… Incrociamo le dita! 🤞

 

3×3 | Book Review

Vi ricordate il mio post su Artefiera? Ecco, ho omesso un dettaglio importante, ovvero che l’entrata era tappezzata di libri e riviste meravigliose in vendita. In questi posti mi succede due cose in sequenza. Prima vado in brodo di giuggiole, mi trasformo in un Gollum delle librerie e vorrei portarmi a casa tutto, in seconda battuta mi ricordo di quanto sono povera e che il furto è reato e che quindi è meglio abbassare le mani.
Però quando vedo tante cose belle tutte insieme, in un luogo che mi ha dato in qualche modo gioia, ecco, io qualcosa a casa ce lo devo riportare. 
Ed ecco che parte tutto il mio processo mentale in cui tocco, sfoglio, guardo e decido quale sarà il pezzo che diventerà l’emblema di quel preciso evento.

In questo caso, il vincitore di Artefiera è una rivista molto particolare che ho trovato allo stand dell’Edicola 518 di Perugia e che non conoscevo prima. 3×3 oltre ad essere la protagonista di questa review è sopratutto una raccolta annuale dei migliori illustratori che si sono distinti in un determinato anno, in questo caso ovviamente del 2017.
Quello che mi è piaciuto di più è che siano stati divisi non per stati o per stili, che di solito creano solo una certa noia mentale nel lettore, ma per categorie di medium. Dai poster, alle illustrazioni per l’editoria, dalle riviste ai videogames, le possibilità di declinazione e applicazione degli stili sono infinite e questa impaginazione ci aiuta a renderci conto che i nostri gusti possono sempre servire a qualcuno a prescindere dal settore.

Animated GIF - Find & Share on GIPHY

Non è vero che uno stile è migliore di un altro per una determinata cosa, o meglio, forse sì ma non date mai nulla per scontato.
Infine, ma non credo che ci sia bisogno di dirlo, è una miniera d’oro per trarre ispirazione e gli illustratori presenti sono a dir poco magnifici.

Come sempre, lascio parlare le immagini e spero di avervi incuriosito.
E Voi? Avete una rivista da cui traete ispirazione? Parlatemene nei commenti!

VISITA IL SITO DI 3X3 MAGAZINE

e non dimenticare di iscriverti alla mia newsletter <3

Cotonfioc 2018 | Call for Artist Entry

Incrociate le dita per me e per la mia ragazza colorata.
Sto partecipando alla Call For Artist di Cotonfioc 2018, un festival musicale di Genova che si terrà a giugno e il tema era Gli Altri, da vicino nessuno è normale. Un tema che mi è piaciuto particolarmente. Quindi, ispirata dal modo di dire inglese To show your true colors che mi piace sempre tanto, ho proposto questo poster giocando sul contrasto della ragazza in bianco e nero e della maschera stramboide a colori.
Dai, tanto lo sappiamo tutti che le cose strane ce le teniamo dentro.

Qui vi lascio il dettaglio del poster, mentre il progetto completo lo potete vedere anche sul mio profilo Behance. In caso ci siate anche voi e vogliate lasciare un like, sappiate che è gradito. 🙂

Detto questo, torno al lavoro e vi farò sapere qui o sui canali social chi ha vinto, perché la Call promette bene e sono proprio curiosa di vedere quale saranno i poster selezionati per l’evento e per l’esposizione che verrà organizzata durante il festival. Stay Tuned!

 

Animated GIF - Find & Share on GIPHY

 

greyheron | Pynch


La musica ha uno spazio tutto suo nella mia vita.
È sempre stato così e sempre lo sarà.
Sono anche una cantante, per coloro che non lo sapevano già, ma era da tanto che non avevo per le mani un progetto che mi stesse davvero a cuore. Sono felice di aver atteso durante questo tempo perché adesso sono la metà di un duo che adoro e la musica che facciamo mi rende felice sotto ogni punto di vista.
Ho pensato di condividerla qui da ora in poi, proprio come condivido ogni altra cosa che creo.
Spero vi piaccia, questa è greyheron.

Cheap 2018 | Call for Artists

Da qui in avanti vorrei riuscire a veicolare più contest possibili a e per tutti gli artisti là fuori,  partendo da una call molto interessante che aspettavo da tempo e a cui vi invito a prendere parte. La Call for artist 2018 di Cheap.

Il tema di quest’anno è Frammento/Unità e la descrizione che riportano sul sito, che fa anche da linea guida, è decisamente molto interessante. Mi fa venire voglia di mettermi al lavoro subito!
Ve ne lascio qui un estratto:

” […] Ogni vostro singolo poster è frammento di una narrazione collettiva che è unità.
Ma anche come sono le nostre società, sempre più frammentate in singole atomizzazioni sociali, culturali, economiche. Sottoposte ad una parcellizzazione che avvertiamo come limite capace di innalzare confini e disegnare conflitti, in grado di contrapporre singole soggettività e di trasformarle in elementi pronti alla collisione […]
CHEAP vuole sfidarvi a superare questa frammentazione e ad immaginare nuovi scenari di ricomposizione: deframmentate, ricomponete, ricostituite, dateci accesso a nuovi sistemi complessi. Spiegateci cosa significa essere singoli in un contesto plurale, sperimentatevi come atomi all’interno di materia differente, date spazio alla possibilità di essere diversi ma pari, verificate che il tutto sia maggiore della somma delle parti. […] Declinatevi come batteri e sperimentate la viralità della nuova colonia. Dimostrateci che è necessario essere gocce per poter essere marea.”

Parteciperete? Io di sicuro e vedrete la mia proposta di poster anche qui sul mio sito. Vi lascio il link alla loro pagina, dove potete leggere il regolamento completo, in fondo a questo post, scrollate!
Cosa ne pensate? Vi piace il tema? E vi piace l’idea di trovare qui raccolti tutti i contest più interessanti che trovo? Lasciatemi un commento qui sotto e ditemi la vostra!

CALL FOR ARTIST 2018 | CHEAP

~

Vorresti ricevere tutte le news sui contest e sul mondo della creatività?
Iscriviti alla mia newsletter!

Hoppìpolla | Una scatola magica

Premi play per creare l’atmosfera:

Avete mai sentito parlare di Hoppìpolla? 
È una scatola magica, piena di cose belle e di felicità.

è così che mi sono sentita quando ho aperto la mia proprio oggi! L’aspettavo da un po’, era la prima volta che arrivava e come tutte le cose nuove regala un misto di incertezza, aspettativa e impazienza.
Posso dirvi che non sono rimasta delusa.

Hoppìpolla è un abbonamento al buio, esatto, come gli appuntamenti. Ogni mese riceverete una scatola con dentro tutto quello che questi ragazzi hanno raccolto, tra artisti emergenti, riviste di nicchia e prodotti di design.
Questo mese ci hanno inviato dei carlini magici, della cioccolata e delle riviste che parlano di artisti europei. Spero che quella di Aprile sia azzeccata come questa, vedremo. Vorreste vedere un nuovo post per le prossime scatole? Se sì, lasciatemelo scritto nei commenti. 😉

Vi ho incuriosito? Allora cosa aspettate? Vi lascio il link al loro sito in fondo al post. Scrollate, cliccate e immergetevi nel loro coloratissimo mondo!

HOPPìPOLLA

Vorresti ricevere più news sul mondo della creatività?
Iscriviti alla mia newsletter!

1 2 3 4 6